AVVOCATO DENISE BERIO

INDIRIZZO: VIA DOBERDÒ, 48/A – 73041 CARMIANO (LE)
TELEFONO: +39.0832.602211
CELLULARE: +39.349.5753965
FAX: +39.0832.396812
EMAIL: BERIODENISE81@LIBERO.IT
NAZIONALITÀ: ITALIANA
DATA DI NASCITA: 26.07.1981

Collaborazione in diritto penale (in particolare: diritto penale dell’ambiente, reati di violenza sessuale, immigrazione clandestina e criminalità organizzata, procedimento minorile, diritto dell’esecuzione), diritto civile (in particolare nei seguenti settori: contrattualistica, recupero crediti, diritto di famiglia, infortunistica stradale, assicurazione, responsabilità civile) e diritto amministrativo (in particolare: urbanistica ed edilizia).

Tipo di impiego:

Collaborazione in diritto penale (in particolare: diritto penale dell’ambiente, reati di violenza sessuale, immigrazione clandestina e criminalità organizzata, procedimento minorile, diritto dell’esecuzione), diritto civile (in particolare nei seguenti settori: contrattualistica, recupero crediti, diritto di famiglia, infortunistica stradale, assicurazione, responsabilità civile) e diritto amministrativo (in particolare: urbanistica ed edilizia).

Ha affrontato processi innanzi alla Magistratura Ordinaria (Tribunale Collegiale, Corte d’Assise, Corte d’Appello, Corte D’Assise d’Appello, Tribunale di Sorveglianza, Tribunale per i Minorenni) ed alla Magistratura Speciale (Tribunale Militare), soprattutto nei distretti di Corte d’Appello di Roma, Lecce e Bari.

Nell’ambito del Diritto Penale:

Ha assistito alla difesa dei familiari superstiti contro Angelo Izzo, il c.d. “Mostro del Circeo” per il duplice omicidio di Ferrazzano nel 2004, conclusosi con la condanna definitiva di Izzo alla pena definitiva dell’ergastolo.

Ha partecipato alla difesa dell’Avv. Lea Cosentino, ex Direttore Generale dell’Asl BA, arrestata per i reati di falso e peculato a seguito di indagini della Procura di Bari sulla gestione della sanità pugliese in uffici pubblici e Asl pugliesi.

È intervenuta nella difesa di Colitti Vittorio Junior, accusato dell’omicidio di “Peppino Basile”, assessore comunale e consigliere dell’Italia dei valori di Ugento, etc…), il cui processo si è concluso in primo grado dinanzi il Tribunale per i Minorenni di Lecce con una sentenza di assoluzione “per non aver commesso il fatto”.

Nell’ambito del Diritto civile:

Offre consulenza ed assistenza in ogni campo del diritto civile: Famiglia, Separazioni, Divorzi, Successioni, Responsabilità Civile, Risarcimento Danni, Contratti, Proprietà e altri Diritti Reali.

Dal 2008 al 2010 ha curato le problematiche tecnico giuridiche, in materia  di contenzioso giudiziale e stragiudiziale e di sicurezza delle società che costruiscono e gestiscono apparecchiature semaforiche Photored e rilevatrici di velocità del tipoAutovelox.

Ha patrocinato cause civili e penali per conto della compagnia di Assicurazione SAI – Fondiaria e Milano S.p.A..